Minca se ti amo, questo sara' il titolo.

?

un pomeriggio pigro, finalmente

sancane:

"Mangiafegato Johnson"

Detto di John Garrison Jeremiah Johnson

(1824 – 1900)

Selvaggio eroe elementale, incapace di ammaestramento per naturale rozzezza, disertò dalla Marina degli Stati Uniti nel 1846 e fuggì verso ovest per cercare l’oro a Alder Gultch, nel Montana

Due metri di altezza per 200 libbre di peso, fu uomo di raro malanimo, prontamente proclivo all’ira ed eccessi di furore

Nel 1847 sua moglie fu uccisa dagli indiani Crow e Johnson scatenò la sua funesta potenza contro l’intera tribù

La sua vendetta durò venticinque anni, in cui guastò con impeto ogni guerriero mandato ad osteggiarlo

Come sciagura portata dal fato addusse infiniti lutti ai nativi riducendo ogni avversario ad orrido pasto per cani ed augelli

Come si conviene ad onesti araldi di opere fiere ed atroci, ebbe la bencreata usanza di divorare il fegato di ogni armigero ucciso, per spietata contumelia

Da questo deriva la singolare notabilità del suo appellativo

"Liver-Eating Johnson”

Un giorno il nostro silvestre bruto fu catturato da un gruppo di Piedi Neri e avvinto al palo della tortura, per straziarlo con avidità e poscia venderlo ai suoi nemici Crow

Mangiafegato riuscì a sbranare i lagacci coi denti, svincolarsi e fare lo scalpo a tutte le sentinelle

Dopodichè, con la perizia dell’erudito, tagliò le gambe ai corpi esanimi e le portò con se, legate alla cintola, per nutrirsene durante la fuga

Dopo un viaggio di 200 miglia nella brina, raggiunse la capanna di Del Gue, suo compagno di malefatte, ed insieme si arruolarono nell’Unione a Saint Louis

La ruvida chanson de geste di Mangiafegato si conclude con la sua qualifica a sceriffo di Red Lodge, Montana, nel 1865

Sceriffo John Garrison Jeremiah Johnson

Pascendosi di carne umana non piegò il collo al selvaggio

Severo ma giusto

..

Nella foto di gruppo, Mangiafegato Johnson (con la barba bianca, seduto a sinistra) ad Hunter Hot Springs del 1883.

Con Doc Holliday, Butch Cassidy, Sundance Kid, Wyatt Earp e Theodore Roosevelt. La storia del West in uno scatto

severo ma giusto

è uscita la compilation numero 3 di This is not a love song. Ciao

onirico, terrigno, pazzesco

comunque, a proposito dei Verdena: itunes è bello alle volte perché ti dice quand’è l’ultimo ascolto di un determinato pezzo. Non ascoltavo balanite dei Verdena da 2 anni e 8 ore. ma cosa stavo facendo due anni fa?

ho un ipod nano e ascolto i verdena

questo 2007 sarà grandioso

Su spotify c’è bette album. Il Best of della Blue Note. 2 ore e 22 minuti impegnato

(Source: Spotify)

domenica, e le sue colonne d’ercole: ho ancora il pigiama o ho già il pigiama?

il servizio del nostro inviato